Analisi di fine 2005

Con fine anno facciamo il punto della situazione:

mancano due partite alla fine dell’andata:

11 gennaio contro il basket UOEI
22 gennaio contro Conegliano (recupero)

Abbiamo vinto 3 partite, tutte in casa:

Knicks +3
Vedelago +9
Segusino +5

e ne abbiamo perse 6:

Carbonera -5
Sambughè -6
Nervesa -8
Mansuè -15
76ers -28
Marlins -18

per un totale di 507 punti segnati (56,3 a partita)
ed un totale di 570 punti subiti (63,3 a partita)

Le ultime tre partite sono state giocate con formazioni rimaneggiate e poco allenate; speriamo che la pausa di fine anno ci dia il tempo di recuperare elementi preziosi e lucidità.

Abbiamo ancora la possibilità di vincere le ultime due partite e chiudere l’andata con un dignitoso 5 vinte e 6 perse.

L’ultima classifica ufficiale è all’8 giornata:

squadra vittorie

Conegliano 6 su 7
Mansuè 6 su 7
Sambughè 5 su 8
Knicks 5 su 8
Marlins 5 su 8

Nervesa 4 su 6
76ers 3 su 6
Pallacanestro Paese 3 su 7
Carbonera 3 su 8
U.O.E.I 2 su 8
Segusino 1 su 7
Vedelago 0 su 6

L’anno scorso la situazione a fine andata era:

1 vinta e 9 perse con 544 punti segnati (54,4 a partita) e 733 punti subiti (73.3 a partita). Quindi l’attacco è sostanzialmente invariato mentre la difesa è migliorata di molto.

La mitica cena di Natale

Grande serata quella di venerdì 23 dicembre nella dimora dei Fratelli Samoa!
Erano anni che non riuscivamo ad esprimerci a questi livelli: il cibo, la compagnia, il tasso alcolico sono stati miscelati con la consueta maestria da tutta la famiglia Nasato.

I felici commensali hanno potuto gustare il tradizionale pasticcio a stratificazione autoportante, vero cavallo di battaglia di mamma Nasato, abbinato a specialità regionali, salumi, formaggi e dolci.

Data la vicinanza con le seguenti Festività si è scelto un menù meno abbondante rispetto alle passate edizioni in modo da consentire un più facile smaltimento.

Le scelte enologiche sono state eccellenti (sopra a tutto l’immancabile Malbeck) e l’istrionico Angelo ha servito tutti incessantemente non sedendosi per tutta la sera e mescendo vino a due mani.

Incontenibile l’ilarità e la gioviale predisposizione di tutti gli astanti con particolare riferimento ai consueti aneddoti raccontati con sapiente enfasi dal duo Nordio – Marcobelli.

Oltre a tutta la squadra sono intervenuti anche i nuovi acquisti Guido e Bruno, i redivivi Silvio, Ringhio, Mario e l’immancabile Roby The Mind. Unico assente Alessio a cui inviamo i più affettuosi auguri.

Ringraziamo, inoltre, per la gradita presenza il mitico Sergio, l’allenatore più espulso nella storia del campionato UISP, che ha saputo dimostrare come di fronte ad una bottiglia di Malbeck non ci siano barriere generazionali: padri e figli possono divertirsi insieme.

Ricordando a tutti che durante le festività la palestra sarà aperta e gli allenamenti intensi vi auguro uno splendido 2006 e vi aspetto alla prossima cena di Natale.

Il capitano
Stevo